SCOPRIAMO LA STORIA DEI FRATELLI BRIGIDA
Stampa

SCOPRIAMO LA STORIA DEI FRATELLI BRIGIDA

Image
Image

TERMOLI. Ieri pomeriggio, presso la sala della Scuola Media “Schweitzer”, è stato presentato l’ultimo libro del presidente dell’Archeoclub, Oscar De Lena. Il libro, dal titolo “La Storia dei Fratelli Brigida e la rivoluzione Napoletana del 1799” vuole onorare la memoria dei due eroici fratelli Basso Maria e Federico Brigida ai quali è dedicato il secondo Corso della nostra città.

I due giovanissimi e sfortunati fratelli furono fucilati insieme con altre persone di Termoli e dintorni nel lontano 3 febbraio 1799, duecentoventi anni fa, nella zona detta all’epoca Largo Crocetta sotto la Torre del Mulino ancora esistente, ma non più fruibile ai cittadini perché inglobata in un gruppo di palazzi. La loro colpa?

Avevano sposato gli ideali del giacobinismo arrivati in Italia dopo la Rivoluzione Francese del 1789: Liberté, Égalité, Fraternité non accettati dal re di Napoli Ferdinando I° di Borbone e specialmente da sua moglie la regina Maria Carolina d'Asburgo.

Alla presentazione sono intervenuti la presidente dell’UniTre Maria Luciani, Antonio Mucciaccio, il poeta in vernacolo termolese Sebastiano Di Pardo, lo scrittore Antonio Sisto e l’autore del libro Oscar De Lena. Prima del via alla presentazione il poeta in vernacolo Sebastiano Di Pardo ha recitato una sua lirica proprio sulla storia dei due eroici fratelli termolesi, una composizione davvero bella e apprezzata dal folto pubblico presente.

Lo scrittore Antonio Sisto, che ha fatto da moderatore, ha raccontato la storia che tutti i termolesi conoscono di Oscar De Lena, l'autore del libro sui fratelli Brigida.

Fonte: